Inioranti

Al momento il gruppo non fa provincia, ma su questo ci stiamo lavorando.

Nel caso, tu che leggi, sai suonare uno strumento a caso e conosci politici o gente potente del mondo dello spettacolo, sappi che per te c'è sempre posto nella band e, se vuoi, possiamo cacciare chiunque del gruppo ti stia antipatico. A parte il cantante. E il chitarrista. E il tastierista. E la bassista col batterista, la sezione ritmica è la colonna portante di una band. Chi vi ha dato la password del sito? 

Neanche le coriste!

 

 

  Francesco Caruso 

Classe 1982, sin dall’adolescenza si è avvicinato alla musica da autodidatta, suonando la chitarra in gruppi rock, eseguendo cover e scrivendo brani originali.

Nel 2008, un anno dopo aver conseguito la laurea in ingegneria elettronica ed essere entrato nel mondo del lavoro della realtà italiana, Francesco comincia, di conseguenza, il percorso che lo porterà a formare la band “Francesco Caruso e gli Inioranti”. I primi incoraggiamenti all’artista arrivano dalla famiglia, quando, dopo un primo ascolto, il papà si sentì di proferire: “meglio si te 'mparave zappatore”.

Con cotanto incitamento, Francesco si dedica alla stesura dei suoi brani, caratterizzati dal tema della parodia musicale e dei testi ironici.

Il progetto musicale parte, grazie alla collaborazione del M° Sabino de Bari (Francesco fu precedentemente suo allievo di chitarra, percorso terminato poi a causa dei continui elogi, da parte del Maestro, del suo promettente talento, sempre nel settore dell’agricoltura) per la definizione degli elementi e la scrittura degli arrangiamenti

In un primo momento Francesco si presenta come solista, e registra, nel 2010, alcuni brani, presso lo studio di registrazione di Viva Musica, con il contributo dei maestri Diana  Torti (Vocals), Sabino de Bari (Chitarre), Andrea  Colella (Basso), Mattia  Di  Cretico (Batteria) e Mario  Caporilli (Tromba e Filicorno), e comincia la collaborazione  con i musicisti Giulia  Mariotti (Vocals), Giorgia Di Stefano (Vocals) e Damiano Rozzi (Tastiere) che si uniranno poi alla successiva formazione del gruppo.

Dopo la prima esperienza da cantautore Francesco da la continuità al suo progetto musicale con la costituzione del gruppo degli Inioranti, di cui fanno parte, oltre ai già menzionati Giulia Mariotti, Giorgia Di Stefano e Damiano Rozzi anche Martina Collanicchia (Vocals), Federico Orfanò (Batteria), Silvio Fenu (Basso) e Lorenzo Fenu (Chitarra solista). Le registrazioni vantano anche la collaborazione del M° Fabio Tullio per i fiati. In seguito subentreranno nel gruppo Pierluigi D'Apoli e Sara Lani, in sostituzione rispettivamente di Lorenzo Fenu alla chitarra e Silvio Fenu al Basso. 

Il nuovo progetto presenta diverse novità, tra le quali inserimenti teatrali nello spettacolo, che viene presentato nei migliori live club della realtà Romana.

Recentemente Francesco si è avvicinato al mondo dell'agraria presentando in vari congressi la sua teoria sul parallelismo tra la scrittura musicale e l'uso dell'aratro a motore, ricevendo vari riscontri dagli esperti, tra i quali, uno dei ripetibili "meglio se vai a fare il cantante".

 


   
 

Giorgia Di Stefano

 

Giorgia di Stefano è nata a Roma, il 03/02/1991. Ha conseguito il diploma di istruzione media secondaria presso l’ istituto ITT “L. Bottardi” di Roma con votazione 93/100. Frequenta il terzo anno di economia presso l’ università “La Sapienza” di Roma.

Intraprende lo studio del canto all’età di 15 anni presso la scuola “ Viva Musica” di Roma sotto la guida del M° Diana Torti. Dal 2011 continua lo studio del canto con i M° Nicoletta Nardi e Annamaria Di Marco. Approfondisce le materie complementari con i M° Paolo Rozzi e Augusto Giardino. All’età di 17 anni inizia lo studio del pianoforte con il M° Emilio Merone. Dal 2009 continua lo studio dello strumento con il M° Antonio Figura. Ha partecipato a diversi laboratori di musica d’insieme con i M° Primiano Di Biase, Fabio Tullio e Fabrizio Cardosa. Nel 2010 consegue la licenza di solfeggio nel conservatorio A. Casella (l’Aquila). Ad oggi segue i corsi di pianoforte moderno, canto pop e jazz e partecipa ai laboratori di musica d’insieme dei M° Nicoletta Nardi ( Laboratorio vocal) e Fabio Tullio(Laboratorio pop). ESPERIENZE Si è esibita più volte nel locale “Stazione Birra” di Roma e nell’ area romana. Il 28 maggio 2011 ha partecipato alla clinic tenuta dal docente William Pavia Lenihan (Washington University di St.Louis ) sull’arte dell’improvvisazione. Ha portato in scena nel 2010 lo spettacolo musicale “Le città invisibili” di Fabrizio Cardosa. Nel 2012 registra, come corista, il cd”Inioranza” di Francesco Caruso e con lo stesso progetto si esibisce al Teatro di Tor Bella Monaca e in vari locali romani. Ha partecipato come corista allo spettacolo “Gospel da favola” di Annalisa Minetti. Si esibisce, con il progetto “Giardini di marzo” , nella manifestazione “Cultura e spettacoli a EUROMA2: Italia-Francia-Grecia”.

Oltre a “Francesco Caruso e Gli Inioranti” è cantante dei “SoundsGood”, gruppo incentrato sulla musica italiana e non, dagli anni ’70 ai giorni nostri

 

   
 

Giulia Mariotti

Giulia Mariotti è nata a Roma il 11/08/1993. Ha conseguito il diploma di scuola media secondaria in “Conservazione e restauro per i beni culturali” presso L.A.S G. De Chirico con votazione 90/100. Attualmente frequenta il secondo anno di Scienze Archeologiche presso l’università La Sapienza. ISTRUZIONE E FORMAZIONE MUSICALE

Intraprende lo studio del canto nel 2006, all’età di 13 anni, con l’insegnate Diana Torti presso la scuola “Viva Musica” di Roma approfondendo, contemporaneamente, lo studio della teoria musicale con il M° Paolo Rozzi.

Nel 2007 inizia lo studio del pianoforte con il M° Emilio Merone, successivamente con Ettore Gentile e dal 2010 con il M° Antonio Figura con cui già seguiva già da due anni il corso di Armonia.

Nel 2012 studia contemporaneamente canto e improvvisazione jazz con Diana Torti e canto pop e tecnica lirica con l’insegnante Anna Maria Di Marco.

Ha partecipato a diversi laboratori di musica d’insieme, grazie ai quali ha potuto rapportarsi con vari generi musicali, con i M° Emilio Merone ( lab. pop), Franco Vinci (lab. rock), Fabio Tullio (lab. soul e R&B) e Fabrizio Cardosa (lab. jazz).

Ad oggi segue i corsi di pianoforte moderno, canto pop e jazz e partecipa al laboratorio di musica d’insieme Soul e R&B del M° Fabio Tullio.

Si è esibita più volte nel locale “Stazione Birra” di Roma e nell’area romana.

Nel 2010 ha portato in scena lo spettacolo musicale “ Le città invisibili” di Fabrizio Cardosa .

Nel 2011 ha partecipato alla clinic sull’arte dell’improvvisazione tenuta dal docente William Pavia Lenihan.

Nel 2011 e nel 2012 ha partecipato come corista alle registrazioni dei cd per il progetto di beneficenza “Ridere e Scherzare” con Mario Ceccaroni e si è esibita, con lo stesso progetto, nell’auditorium della facoltà di Lettere e Filosofia presso l’università di Tor Vergata.

Nel 2012 registra come corista nel cd “Inioranza” del musicista Francesco Caruso e, con lo stesso progetto, si esibisce al Teatro di Tor Bella Monaca.

Dal 2012 entra a far parte del gruppo “Sounds Good”.

Oltre a “Francesco Caruso e Gli Inioranti” è cantante dei “SoundsGood”, gruppo incentrato sulla musica italiana e non, dagli anni ’70 ai giorni nostri

 

   
 

Martina Collanicchia

Jo soi aqui esperando tencle como se vuccalono dor nin piè.

   
 

Damiano Rozzi

 

Damiano Rozzi è nato a Roma nel giugno del 1990. Si è avvicinato alla musica all'eta di cinque anni , iniziando a suonare la Fisarmonica sotto l'attenzione del padre. Successivamente è passato a studiare il pianoforte presso la scuola Viva Musica di Roma sotto la guida del M° Giovanna Cianciullo evidenziando subito le sue doti e affermandosi in diversi concorsi e rassegne per lo strumento. Prossimo al diploma di pianoforte, è laureando in Economia e Management, con tesi sulla gestione delle imprese commerciali, presso l'università di Tor Vergata. Oltre alla musica classica sin da subito si è interessato ad altri generi musicali ed in particolare al jazz seguendo con attenzione i corsi tenuti da Emilio Merone, Franco Canfora, Primiano di Biase. Ha studiato musica d'insieme e arrangiamento con Fabrizio Cardosa. Attualmente studia pianoforte classico con la Prof. Tomasella Scambia in conservatorio (Licinio Refice di Frosinone), e pianoforte jazz con Antonio Figura e Ramberto Ciammarughi privatamente. Ha seguito diverse Master Class sull'improvvisazione con insegnanti come Umberto Fiorentino (2008), William Pavia Lenihan (Washington University di St. Louis) (2011), Aaron Goldberg (2012). Nel 2004 e 2005, insieme al padre fisarmonicista, ha tenuto una serie di concerti per pianoforte e fisarmonica sul tango argentino in locali romani e presso il Theatre de Grenoble (Francia). Nel 2006 ha tenuto un concerto per solo piano nella Galleria Alberto Sordi di Roma.

Dal 2011 collabora come pianista con il comico Nino Taranto, seguendolo su diversi prestigiosi palchi Italiani (settore comicità), tra i quali L'Ombra del Colosseo (Roma) e il Cab41 (Torino). Nei mesi di Marzo ed Aprile 2013 ha tenuto lezioni nelle scuole primarie, elementari e medie romane, sull’importanza della musica nella vita di tutti i giorni, nonché sull’importanza dello studio della musica come disciplina altamente educativa, interloquendo con circa 1000 bambini.

 

   
 

Silvio Fenu

Jo soi aqui esperando tencle como se vuccalono dor nin piè.

   

  

 

Pierluigi D'Apoli

Jo soi aqui esperando tencle como se vuccalono dor nin piè.

   
 

Federico Orfanò

 

Federico Orfanò è nato a Roma nel Febbraio del 1993. Si è avvicinato alla musica all'età di 11 anni, cominciando a suonare la batteria sotto la guida del M° Massimiliano De Lucia nella Scuola di Musica “Viva Musica” dove a 12 anni ha seguito il corso “professional” per un anno, prendendo lezioni di teoria solfeggio e pianoforte con Paolo Rozzi, Andrea Avena, Fabrizio Pieroni.

 

Dal 2005 segue i diversi Laboratori della Scuola diretti da Franco Vinci, Fabrizio Cardosa, Fabio Tullio e dal 2011 segue il Laboratorio Jazz di Antonio Figura. Ha svolto nel 2010 un seminario di un anno, sul lavoro in studio sotto la direzione di Derek Wilson. Ha seguito seminari di batteristi come: Dave Weckl, Ian Paice, Marco Minneman, Johnny Rabb.

 

Dal 2011 si avvicina al Jazz seguendo le diverse Jam Session nell'area romana. Nel 2012 si iscrive al Corso di Batteria e Percussioni Jazz nel Conservatorio “Licinio Refice” Di Frosinone seguendo lezioni di batteria con  Ettore Fioravanti, Orchestra con Gregory Burk, e con altri docenti come, Roberto Spadoni e Paolo Tombolasi

 

Dal 2013 collabora con il comico Nino Taranto dove si esibisce All'Ombra Del Colosseo. Si è esibito al Teatro Tor Bella Monaca ( Inioranti), Stazione Birra (Sounds Good) e in altri locali di Roma con diversi progetti che operano in ambito Pop - Jazz - Rock.

 

   
 

Anna Pezone (Folletto Elfare)

Titolo di studio: Diploma di Laurea, facoltà di Scienze delle Merendine al Cioccolato e dei Cartoni Animati, con specializzazione in Teletubbies e Melevisione.

Esperienze lavorative: rapinatrice a mano armata (palloncini a forma di spade e pistole); fatina dei denti (cariati); elfo di Babbo Natale (ma solo nei mesi estivi).

   
 

Stefano Rascaglia

Jo soi aqui esperando tencle como se vuccalono dor nin piè.

   
 

 Danilo Cecili

Jo soi aqui esperando tencle como se vuccalono dor nin piè.